Principali informazioni sul Lago Azzurro

Apertura del Lago Azzurro alla pesca sportiva anno 1970.

Biasio Lino, creatore e fondatore del Lago Azzurro come attività di pesca sportiva..

Biasio Sergio attuale gestore e, general manager dell'attività..

Ampiezza del Lago Azzurro 24.000 mq..

Il Lago Azzurro contiene approssimativamente 75.000 m³ d'acqua con uno scostameto massimo del 5%..

L'acqua di alimentazione del lago proviene dal fiume Tergola..

  • Il Fiume Tergola ha una lunghezza complessiva di 36 chilometri ed è il più lungo fiume di risorgiva del padovano. Prende origine dalle Sansughe di Cittadella, da ampie fosse di risorgiva, e in parte dal fiume Brenta.
    La caratteristica del Tergola di essere fiume di risorgiva ne fa un rivo dalle acque cristalline stabili e controllabili.
    Il Lago Azzurro utilizza quest'acqua per garantire un adeguato ricircolo e mantenere il livello del lago nelle stagioni più calde.

Specie presenti nel Lago Azzurro.

Carpe.

Nel Lago Azzurro sono presenti varie varietà  di carpe:

Carpa "Regina",a "Specchi" o "Cuoio" sono presenti in proporzione equivalente nel lago.

Gli esempari più grossi presenti superano i 18 chili.

I principali metodi di pesca della carpa sono il "Galleggio" o il "Fondo".

Ricordo che la pastura non è consentita, non tanto perchè non desidero che facciate catture, anzi... più che altro è perchè la pastura danneggia seriamente l'acqua del lago.

Nel Lago Azzurro la pesca alla carpa è generalmente una pesca "No Kill" detta anche "Prendi e Rilascia", per cui i pesci devono essere trattati con la massima cura, affinche non subiscao danni a tale scopo nel lago sono presenti appositi materassini dove adagiare il pesce per non ferirlo.

Ricordo inoltre che sarebbe buona norma non utilizzare ardiglione nell'amo per non ferire il pesce e per chi pratica il carpfishing ricordo che il peso deve essere libero.

Nella stagione invernale non è consentita la pesca alla carpa per non ostacolare chi pescando a trote a recupero necessita di ampia libertà di movimento.

In cucina può essere un ottimo alimento, infatti  la  carpa ha carni molto digeribili e nutrienti, indicate per gli sportivi, i convalescenti, i bambini e le donne che allattano.
È ricca di vitamine (soprattutto A) e di grassi polinsaturi, che la rendono adatta nella prevenzione delle malattie cardiocircolatorie e cerebrovascolari. È invece controindicata in caso di ipericemia e gotta in ragione del suo elevato contenuto in acido urico.

Ad ogni modo ricordo che la pesca di questo esemplare nel Lago Azzurro è una pesca  "No Kill" e tutti gli esemplari catturati devono essere rilasciati salvo accordi.


Trote.

Nella stagioni più fredde al Lago Azzurro si possono pescare le Trote, l'apertura alla pesca della trota nel lago è condizionata dalle temperature ambientali.

Al Lago Azzurro vengono immesse trote iridee di grossa e media taglia e, in alcune occasioni trote fario di taglia media.

Nel Lago Azzurro si puo praticare la pesca della trota a "Striscio", a "Spinning",a "Fondo" o, a "Galleggio".

Non è raro pescare da noi trote superiori i due chili di peso.

Comunque, essendo la trota un pesce molto combattivo il divertimento è sempre assicurato.

In cucina la Trota è un prodotto molto ersatile: si può lessare, cuocere alla griglia, in padella o al forno; si può sfilettare o lasciare intera. Le trote del Lago Azzurro provengono Tutte da allevamenti di qualità.

 

Pesce gatti.

La pesca più comune è con la tecnica della pesca a fondo impiegando esche animali di qualsiasi tipo  sono molto apprezzati  vermi ma anche altri tipi di innesco a base di carne andranno molto bene.

I pesce gatti presenti nel Lago Azzurro possono superare i 60 centimetri di lungezza e i tre chili di peso.

Le carni, saporite e quasi senza spine, sono molto apprezzate, di color giallo-ocra,sono molto saporite ma, molto grasse simili all'anguilla .

Una prelibatezza soprattutto in Emilia e, nella zona dal Po, dove viene cucinato sia fritto che in umido, al forno e al cartoccio.

 

Storioni.

Nel Lago Azzurro ad oggi sono presenti diverse varietà di storione, storione americano (Trasmontanus); Pinocchietto (Baeri); storione comune (autoctono dei nostri bacini)
Nel Lago Azzurro sono presenti storioni oltre i 40 chili di peso e molti esemplari dai tre chili, fino i quindici chili.
La pesca più comune è con la tecnica della pesca a fondo come nel carpfishing,  impiegando boiles o pellet ma, anche vermi o esche vive non sono disdegnate da questo pesce.
La Pesca di questo esemplare è esclusivamente una pesca "No Kill".
Raccomando a Tutti i fortunati pescatori che cattureranno questi esemplari di averne il massimo rispetto e cura... nel dubbio se non sapete come fare chiedete aiuto.
Anguille.
La pesca più comune è con la tecnica della pesca a fondo impiegando vermi anche altri tipi di innesco a base di carne.
Le angulle non vengono immesse nel Lago Azzurro se non in rare occasioni, però  non è raro pescare questi pesci soprattutto i  notturna.
In cucina risulta un pesce molto apprezzato, carni  senza spine, molto saporite e molto grasse ideali con una buona polenta veneta.